Tre pensieri

Ciao.

Rubando clamorosamente e dichiaratamente (così non è plagio ma ispirazione) il format alla Snob, scrivo tre delle varie cose che mi frullano per la testa e che vorrei condividere se non avessi un lavoro, un altro lavoro, una cosa che mi mette ansia (segreto di stato) e un festival da portare avanti.

eccole qua.

[questo post è stato scritto in velocità crescente perché 1 – sono a lavoro e 2- tra pochissimo devo andare]

  • 1. Il film di Amy Winehouse

 

image

Il film di Amy Winehouse, che in realtà è un documentario su Amy Winehouse, è bellissimo. Mi ha fatto riflettere tanto, anche sul modo in cui siamo condizionati quando parliamo dei famosi. Cioè, non è che è arrivato il documentario e BOOM, ho capito che i media mi rendono una persona di merda, lo sapevo già e cerco di non esserlo, con conseguenti polemiche su vari siti (tipo: oh, gente, ma che c’avete contro Miley Cyrus?). Però mi ci ha fatto pensare molto: sono passata dal senso di colpa assoluto a una più sana mediazione priva di moralismo – spero. Cioè: è vero che era un’ubriacona e una persona potenzialmente orrenda, e digerisco male i discorsi di chi dice “era solo una povera ragazza” – perché siamo tutti poveri ragazzi. Ma è vero anche che era davvero una povera ragazza con una famiglia di merda e un’industria di merda e un sacco di problemi che nessuno mai ha curato o si è curato di notare.

L’articolo di Violetta Bellocchio su Rolling Stone (online se ne legge una parte, io mi compro il cartaceo per leggerla tutta e poi vi dico) sembra la riflessione che meglio si avvicina al mio pensiero. Recuperatevela.

Ho visto anche qualche polemica: sul fatto che puntare così tanto sul padre di merda è una scelta di regia (vero, anche la madre era di merda, e quelle tre frasi che escono ogni tanto non fanno che accentuarlo, ma il padre è proprio uno stronzo, dai); sul fatto che non si parla abbastanza della bulimia e della depressione (probabile, ma ogni singola frase su questi problemi era piazzata lì in modo che venivano fuori i gran pugni allo stomaco)… Mah, sarà: secondo me è veramente un gran bel documentario da vedere.

Peccato che mi abbiano doppiato tipo MTV le voci esterne, maledettissimi loro.

  • 2. La tipa di Miss Italia e il 1942.

L’ha detto bene Rosella Postorino: ma a una domanda così del cazzo, una che deve rispondere? Volevo essere Florence Nightingale e portare (riborda) la pace nel mondo? Ha provato a fare la simpa. Le è uscita male. Ma da qui a montare una polemica allucinante come quella che sto vedendo a giro, mi verrebbe veramente da dire eddai su, ripigliatevi.

Questo è tutto quello che so riguardo miss Italia perché non lo vedo più dal 1942, tra l’altro.

  • 3. L’ansia

Un articolo di Soft Revolution mi ha fatto riflettere sul fatto che forse, invece di stigmatizzare il fatto che sono una persona ansiosa e a volte ho crisi d’ansia che superano di parecchio il livello “la giusta spinta per fare le cose rapidamente e bene” (leggi: vado in palla), potrei forse cercare di risolvere questo piccolo impedimento.

Tipo boh, tra poco c’è la COSA (segreto di stato) e io me la sto facendo sotto e ho il terrore di rovinare tutto e dire stronzate e risultare una cretina e bla e bla e bla, e anche se è utile disegnare scenari apocalittici nella testa per poi dirsi che siamo delle coglionazze, a volte fa pure bene NON disegnare scenari apocalittici e andare a fare quello che si sa di saper fare. E quindi bboh, da domani fiori di Bach?

Oh un l'ho trovata e l'ho fatta io
Oh un l’ho trovata e l’ho fatta io

[non ci credo che nessuno abbia mai fatto un fotomontaggio con Bach e i fiori, ma non lo trovo in rete. Quando lo trovo ce lo metto. Sennò lo faccio io.]

Annunci

4 pensieri riguardo “Tre pensieri

Dimmi tutto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...