“Vediti Girls, va’”

Ieri io e una mia amica ci stavamo insultando reciprocamente per esprimere il nostro amore.

A un certo punto mi ha detto che stava guardando Penny Dreadful, e allora io l’ho insultata ulteriormente perché di Penny Dreadful ho apprezzato solo Eva Green (#ecchettelodicoaffare).

uhm.

E lei mi ha risposto con un “Ciao, babba. Vediti Girls, va’”, che in teoria sarebbe un insulto: e di fatto, fino alla scorsa stagione, mi sarei offesa un sacco. Perché ho sempre seguito Girls e non mi è mai piaciuto. La prima stagione aveva l’elemento di novità a renderla interessante, la seconda e la terza erano stanchi e ripetitivi tentativi di replicare il successone, un sacco di Hannah nuda in momenti random, amichecche e amiche cretine, nessuno si salvava (e questo rimaneva l’unico aspetto interessante), una manica di cretini autoriferiti che però continuavano a fare le stesse cose over and over again.
Tanto che ho saltato una puntata intera della seconda o terza stagione causa insofferenza profonda; e una di quelle che più ho apprezzato era “Boys”, ovvero la puntata dedicata ai maschietti della compa.

Dopo un po’ – nel mio caso, molto poco – stanca.

Comunque quando è ricominciato Girls l’ho ripreso, perché ormai lo seguo, e tutto sommato ci sono delle cose che non mi permettono di bypassare del tutto la serie (ma non venitemi a dire che Looking è Girls in salsa gay perché mi incazzo tantissimo).

E CAZZAROLA: MI PIACE! Cioè, ho appena visto l’ultimo episodio – cosa fai in un’ora di pausa pranzo quando fuori fa freddo? – e confermo, mi è piaciuta veramente molto questa stagione.
Finalmente i personaggi (tutti a parte forse Marnie, che però poverina è cerebrolesa) hanno avuto una qualche evoluzione. Finalmente hanno fatto un passo avanti per capire cosa o chi volevano essere – leggetevi l’articolo di Slate che dice tutto meglio di me. Anche se non sono del tutto d’accordo con quello che dice sui comprimari e il fatto che questo finale di stagione li appiattisce. A parte Marnie che poverina è cerebrolesa, le altre mi sembra che finalmente si siano pure svegliate. Parlo solo delle femmine perché insomma, lo show si chiama Girls, ma Ray è uno dei miei personaggi preferiti. Gli altri sono dei poracci – cioè, Adam è adorabile, ma lui rimane Adam, e Desi… merita parole?
Comunque. Evolvono tutte! Jessa fa qualcosa di sensato (in realtà ha fatto spesso cose sensate, ma in scenari improponibili. E non riesco a capire se mi piace il personaggio di Jessa o l’attrice, quindi sospendo il giudizio); Shosh ha un arco narrativo molto fluido che culmina esattamente come doveva.
Poi ecco, io ADORO SHOSHANNA – l’ho sempre adorata, ma in questa stagione era veramente sopra tutto e tutti, o forse mi ci identifico perché beh, l’ansia e la depressione da ricerca di lavoro la capisco molto bene.

“I can’t guarantee perfection, but I can guarantee intrigue.”

Praticamente una dichiarazione di poetica, a ripensarci – e una delle frasi più belle che lena Dunham abbia mai tirato fuori.

Probabilmente alla fine leggerò pure il libro.

Annunci

6 pensieri riguardo ““Vediti Girls, va’”

  1. Quindi, mi stai dicendo, di dare una possibilità a questa serie? Ne parlano tutti benissimo ma io, appena uscita, l’ho mollata dopo poco. Non mi ha mai catturata.

    1. Mah… Boh! Questa stagione è molto bella, le precedenti le ho viste “perché ormai avevo iniziato”, ma non è che ci sia impazzita. Però credo che alla fine valga la pena di vederla.

Dimmi tutto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...