Yggdrasil&Owl

Non ho mai avuto una particolare fissazione per i significati dei tatuaggi: quelli che ho non vogliono rappresentare una cosa precisa. Eppure non posso nemmeno far finta che siano puramente casuali: la luna rovesciata sul polso forse sì, è un’immagine che mi è sempre piaciuta e fondamentalmente è nata come un “vediamo se la vecchia storia di ago+inchiostro di china funziona!” (Trivia: funziona).
Tutta storta, di solito la gente manco capisce cos’è. I meglio sono quelli che mi chiedono se è una patatina.
Ormai me la tengo così, però – a volte mi dico che dovrei farla ripassare e sistemare, ma mi dispiacerebbe.
I miei ancora ogni tanto mi domandano: “ma non è ancora sparito quel coso?”

[che però poi non lo so, anche questo è un simbolo che rimanda a tante cose nella mia testa, lilith, la luna, bla bla, è solo che non so esprimerle bene e ogni volta avrei voglia di spiegarle citando le black moon di sailor moon e tutta quella storia là, che di chibiusa darkettona un po’ m’ero innamorata, ma poi lo so che è un cazzeggio]

Cattura di schermata (10)

La piuma sulla scapola, a parte le battute sulla scapola alata, non ci ho riflettuto molto: sapevo che volevo una piuma e ho setacciato il web finché non ho trovato una cosa che mi piacesse. Cioè sottile e ghirigorosa. Me la sono fatta sistemare da un amico perché venisse più simile a come pensavo e, come dice lui, più pulita nel disegno, e poi me la sono regalata qualche compleanno fa.

(sì, qui sono a culo ignudo, il tatuaggio è sulla spalla e la mia schiena è storta)
(sì, qui sono a culo ignudo, il tatuaggio è sulla spalla e sì, la mia spina dorsale è proprio così.) (la foto l’ha fatta lui, che è bravo)

“Ma che vuol dire?”
Boh. È una piuma. Leggerezza, forse? Non so. Ogni tanto penso di farci aggiungere un pennino sotto, così forse l’idea che cova sotto a tutto quanto diventa esplicita, ma alla fine non penso lo farò mai. Poi, a pensarci ora, l’avrei voluta un po’ più grande, progetto sempre di farla ampliare per renderla un po’ più armonica rispetto alla spalla eccetera, ma mi fa fatica e ho tante altre cose a cui pensare, tipo ai prossimi tatuaggi che mi farò.

Ce ne sono molti che mi piacciono come idea: una linea secca e dritta; una linea spessa e dritta; il triskell per ragioni di formazione; una libellula (possibilmente quelle meravigliose disegnate da lui); dell’edera rampicante; un gatto; lo SGNAK del mio bobone (l’unica scritta che forse mi farei); l’Yggdrasil e, dopo aver letto questa frase,

da: Francesca Matteoni, Tutti gli altri
da: Francesca Matteoni, Tutti gli altri

anche una civetta.

Qualche giorno fa, dopo il lavoro, sono andata in un negozietto di Firenze che vende aggeggi per accessori fai-da-te a cercare uno spillone per fermarci le sciarpe. Non l’ho trovato come lo volevo, ma mi sono messa a curiosare tra i vari orpelli, e c’era questo bel ciondolo a forma di albero inscritto in un cerchio. E questo gufino. Li ho fatti assemblare insieme in modo che il gufo si affacciasse dagli alberi e ci ho messo un cordino grigio, lungo lungo.

IMG_3825

Yggdrasil+Owl. Sembra una marca di vestiti hipster, potrebbe arrivare vicino ad essere davvero il mio prossimo tatuaggio.

Mentre penso a tutte queste cose e mi tornano alla mente tutte le vecchie storie di mitologia celtica, con cui tanto ero fissata, mi ricordo che oggi c’è il “Simposio/Barcamp/salcazzo” sul Fantasy indetto dal buon Santoni. Ora, io in realtà non sono più una grandissima appassionata di Fantasy. Però, tornando agli alberi, ci sono delle radici forti da quelle parti. E allora, mentre mi scervellavo e pensavo se portare l’intervento sulle femmine del fantasy o su cosa, che poi non ne so niente? Su quel librino bellino che corressi a Cavallo di Ferro? Su Joe Abercrombie?
Poi ho finito il libro della Matteoni, così pregno di aria del nord e mitologia norrena e fricchettoni e campanelli e mi sono detta che cazzo sto pensando. Ci sguazzo dentro questa roba. Da quando ero piccola e ascoltavo le canzoni celtiche e poi ho dato anche un nome a tutti i gruppi e mia mamma mi faceva sentire i Chieftains e i Whisky Trail in un gran guazzabuglio irlandofilo, e mi compravo i cofanetti dei cd “celtic legend” e giocavo di ruolo e il mio nome era Eilinn Ithilien e mi leggevo le storie di Cu Chulainn e i druidi e i maghi e le rocce e Stonehenge e Avalon e Samhain e tutto quel desiderio, tutta quella magia.

Quanti mischiotti, quanta Marion Zimmer Bradley, quanto di tutto questo si è sedimentato dentro di me, e come?
Forse lo scoprirò oggi.
Chi vuole, ed è a Firenze, mi trova alla Todomodo dalle 18,30.

Sennò… ascoltatevi loro, accendete un po’ di incenso (o una cannetta, a seconda di preferenze e disponibilità) e andrà bene lo stesso.

[ps. necessarissimo per questioni ‘atmosferiche’: per quanto sia un figone il protagonista, Outlander è una cagata e non va visto. Il libro non so, e non penso lo saprò mai]

Annunci

4 pensieri riguardo “Yggdrasil&Owl

  1. Gli Altan sono gli unici che fanno le canzoni sulle alghe marine e i menu dei matrimoni e io mi sciolgo come se parlassero dei massimi sistemi ♥
    Come è andata, mia bellona?
    Io ne voglio fare 3 di tatuaggi, e li voglio fare quest’anno. AHHHHHH!

    1. Boh! Cioè, è andata bene, ma io ho capito che non son capace di parlare in pubblico! Un sacco di tic, poi magari non avevo l’intervento più organizzato del mondo e gli altri sì, quindi mi so sentita un po’ bischera.

      Però alla fine è andata.

      Andiamo insieme a farci almeno un tatuaje? Ma cosa ti vuoi far?

      1. Voglio un albero (non per forza Yggdrasil – tipo, ne avevo trovato uno bello bello bello in modo assurdo con dei corvacci che ci svolazzavano intorno) con una scritta sopra, poi voglio un’ape meccanica, e poi una frase. Non so ancora bene che frase però. Qualcosa dei Pearl Jam. Oppure devo trovare qualcosa di veramente rappresentativo di Joanna Newsom, ma lì è più difficile. Mi ritroverei a dire: tatuami tutto, dalla testa ai piedi! La cosa che mi impensierisce è che voglio tutto molto piccolo, non so se trovo qualcuno che possa essere capace di non fare un pastrocchio immane!…

        Sono contenta che sia andata! La prossima volta ci voglio essere anche io, vengo coi cartelli dei voti, ok? Ma qualcuno che ti ha ripreso non c’è?

Dimmi tutto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...