Alla fine avevo smesso di procrastinare, per il bene della mia reputazione

…e invece nulla. Ora che sono a metà di Sconosciute, che mi fa venire in mente le passanti di De Andrè (o di Brassens, scegliete voi quale vi aggrada di più), giustamente mi arriva un messaggio dall’organizzatore dell’incontro su Modiano che dice: tutto rimandato, biblioteca chiusa d’ordinanza per via del terremoto. Quindi io, ormai sulla via del ritorno in Maldarno, avviso la famiglia e la prendo in tasca circa sette volte.
1) sono andata via di corsa da firenze dimenticando probabilmente mezze robe e facendo la valigia di corsa
2) ho lasciato Pixel da sola libera di sbranare lo sbranabile
3) mi perdo l’eventuale cenetta di auguri casalinga – che in realtà c’è un’atmosfera di merdissima per via di varie cose che sono successe
4) sono senza computer perché era inutile portarlo in puglia e ciò mi crea sofferenza
5) mi girano le palle per il semplice fatto di dovere stare qua un giorno a vuoto
6) mi girano le palle perché devo stare qua UN SABATO a vuoto
7) non ho potuto rivedere Miranda. Dice eee vabbè ci si rivede quando torno. Sì però quella sta a monculi nell’emilia e ci si vede mezza volta la settimana, levane mezza e diventa zero.
Famiglia dice: “e che ti cambia?” Quasi quasi gli faccio scoprire il blog così capiscono. Ma ciò non è possibile. Comunque adesso sono convinti che sia arrabbiata con loro e no, sono arrabbiata con la sfiga.

Che poi, sti cazzo di terremoti. Io non li sento MAI. Credo di aver capito che quando ci sono mi sento vagamente debole e un po’ dizzy, ma siccome soffro di pressione bassa e mal di testa, il fatto che mi senta vagamente debole e un po’ dizzy capita abbastanza spesso quindi figurati se penso a un terremoto. Eh. Comunque stamattina mi alzo e devo andare di corsa alla sede della scuola in cui lavorerò (tra pochissimo!) a fare un po’ di pratica e su facebook leggo di terremoti terremoti terremooooti. Boh. Arrivo a lavoro, sono con la tipa a capire come funzionano le cose lì e tutto tranquillo. Poi andiamo nell’aula magna a preparare la pandorata di natale (casualmente ho beccato quell’orario lì…) e esce un monte di gente “lo avete sentito? Sentito? Si muoveva tutto! Il tavolo è schizzato di qua, il lampadario di là, scuole evacuate, panico e paura!”
Io:

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/65f/60358051/files/2014/12/img_1223.jpg
Ciao, sono Giorg e casco dal pero. Non ho avvertito nulla. Menomale che manco la mia boss ha mosso un dito, e menomale davvero sennò minimo anticipava il parto e mi toccava entrare a lavoro così, random, senza avere la più pallida idea di come funzionino le cose lì.
Boh.
Terremoti, io, mai. Una volta ricordo che ero a studiare e poi torno in camera e tutti i soprammobili che avevo sui ripiani si erano schiantati a terra. “L’hai sentito il terremoto?” “Ah quindi non è stato il gatto!”

Le uniche scosse che ho sentito abbastanza bene sono state a Coppito, nel periodo di volontariato pochissimo dopo il terremoto. Erano di assestamento, e sulle brandine dentro le tende, di notte, si sentivano benino.

E niente, niente di positivo c’è in questo rientro super random in Maldarno ad eccezione dei due libri che mi aspettavano:

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/65f/60358051/files/2014/12/img_3729.jpg

E che, ora che posso leggere Modiano con più agio, attaccherò con gioia e felicità.
Però stasera guardo lo speciale natalizio di Black Mirror. Sull’ipad, visto che sgruntcazzomerda non ho il computer, ma lo guardo perché ho lasciato che passasse pure troppo tempo.

O MYTHOS DÈLOI OTI:
Procrastinare è bene, cazzeggiare è meglio. Andate e impigritevi. Amen.


EDIT.
Ora ne ho sentita una anche io, ma simpatica eh. Proprio.

Annunci

4 pensieri riguardo “Alla fine avevo smesso di procrastinare, per il bene della mia reputazione

Dimmi tutto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...