Lotti d’amore: di cunnilingus, pulizie domestiche e frustini

Visto che questo posto è così piccinino che non mi arriva nessuna chiave di ricerca soddisfacente, ne faccio uno che parla di mail improbabili. Con un titolo che attirerà FROTTE di maniaci.

una canzone legata all'argomento in cui appare un dave gahan praticamente implume.
una canzone legata all’argomento in cui appare un dave gahan praticamente implume.

Nelle note di fb avevo riportato alcuni spammoni meravigliosi, di quelli che ti chiedono soldi o ti vendono cose, e la mia preferita era quella di una signora di non ricordo quale nazionalità che, tutta gentile, terminava la mail con un meraviglioso “lotti d’amore”.
Dài.
Lotti d’amore. L’ho usato tantissimo.

***

Ma questo è l’antipasto. La perla, il fulgido diamante della mia casella di posta, è una mail che ho ricevuto dopo aver postato su bakeca.it un annuncio. Niente di sconvolgente: io e un’amica avevamo deciso che l’ennesimo trasloco lo avremmo fatto assieme, e quindi avevamo trovato una casa di quattro singole (più o meno) e due erano libere, e quindi dovevamo riempirle, e anche abbastanza in fretta.

Insomma metto annunci ovunque: “2 singole libere da settembre!”, e poi spero nella chiamata definitiva.

Plin! A un certo punto mi arriva la notifica di gmail, quando ancora funzionava gmail notifier e io avevo un computer vero e non il catorcio che attualmente utilizzo, con anteprima in basso a destra: “RE: 2 singole da settembre!”. yeah! gaudio! tripudio! Non c’è voluto tanto, già le vogliono, per forza, prezzo competitivo, ok casa mista, tanta amicizia…

Ciao, sono consapevole che questo messaggio non ha nulla a che fare con la tua richiesta nell’annuncio, però ci provo lo stesso, male che vada non mi rispondi e cestini la mail.
Da tempo ho un sogno ricorrente che non son mai riuscito a realizzare nella pratica: vorrei fare un rapporto orale ad una sconosciuta (ovviamente che non sia sporca o insana!). Si lo so mi prenderai per un maniaco.
Per favore evita le offese e le polemiche inutili. Se non ti stuzzica l’idea cestina il messaggio e nessuno ti disturberà più. Al contrario fammi sapere che ne parliamo!

Ciao, Massi

Siccome sono una persona civile e anche Massi è stato molto civile, quel giorno dell’11 giugno 2010 mi sono limitata a scoppiare a ridere molto forte e a fare un copia incolla su feisbuschs, addirittura occultando la mail del simpatico amicone amante dei rapporti orali alle sconosciute. Che poi, a pensarci, è un fenomeno più unico che raro: cioè, il ragazzo (?) era disposto a prestare a una sconosciuta, purché non sporca o insana, la sua lingua e bocca senza volere niente in cambio, almeno apparentemente. Cioè. A FARE, non a prendere.
Forse adesso, col senno di quattro anni poi, magari non accetterei comunque, però potrei rispondere commossa. E ringraziare.Chissà se qualche ragazza ha mai risposto alla sua disperata richiesta.

***

Qualche settimana fa, invece, stavo parlando con Miranda della solita questione der SOLDO e dei possibili modi per farne tanti e alla svelta. Ultimamente poi mi diverto un sacco a farla irritare facendo versi a pornostar – in momenti del tutto neutri, non ci tengo a rovinare l’atmosfera, grazie -, quindi unendo le due cose probabilmente è scappato fuori il discorso della prostituzione. Ma, dicevo, non è una cosa che fa per me. Però, nell’ambito del sex working, pensavo, c’è una professione che ti fa guadagnare fraccagnate di soldi senza nemmeno essere sfiorati con un ditino sudaticcio: la mistress, signori, ah, croce e delizia, letteralmente, di una sfilza di esseri frustrati che desiderano tanto essere frustati, ok la smetto, comunque una gran figata.

te frusto te sado te maso te sconocchio
Ve la ricordate Biondic? Te frusto te sado te maso te sconocchio ♥

Te stai lì, con i tuoi shiny shiny, shiny boots of leather, e non fai altro che: insultare, frusteggiare, dileggiare, mortificare, eventualmente torturare un cristo che, di fatto, è la versione umana e adorante di un punching ball. Ma che meraviglia. Cioè io sono buonissima nella vita, veramente, ma non ho nessuna difficoltà a pensare che riuscirei con agio a fare una cosa del genere. Lo vogliono loro, mica io. E NON MI DEVONO TOCCARE.

Con Miranda ci siamo pure immaginate una tipica scenetta casalinga: “ciao tesoro, come è andata a lavoro?” “Mah guarda, c’era sto tipo che non era in grado di starsene tranquillino nella vergine di norimberga, ci ho messo un sacco a farlo stare zitto”.

Insomma mi sono gasata, e invece di fare come avrebbero fatto le persone normali e cioè chiappare Miranda, chiappare un paio di corde o altri strumenti adeguati e poi iniziare a capire come funziona il mestiere, tipo così

mi sono messa a cercare annunci di mistress su firenze. Ce n’erano poche e c’erano un sacco di forum che lamentavano la pochezza e la scarsa professionalità di queste lavoratrici (BENE! IL BISNESS SE PO’ FA’!).

E poi c’era il Genio.

Cerco uno schiavetto che adori sentirsi una sguattera che voglia venire a pulire la casa di una padrona bellissima, uno schiavo che ami sentirsi comandare che vada a far la spesa e a lavare l’auto, in cambio di frustate adorazione dei piedi e altre punizioni

-qualcuno che mi pulisce casa per bene
-mi porta a fare spesa a volte e lo paga lui o va da solo
-mi lava la machina
-stira

disponibilità un paio di volte a settimana

Letta questa, ho deciso che nessun ostacolo si poteva porre tra me e il successo. Dita von Teese me spiccia casa, letteralmente, e lo so che avevo detto che smettevo ma questa era troppo servita su un piattone d’argento.

E comunque non è finita qui! Perché io, in preda all’euforia, ho gioiosamente postato l’annuncio su feisbucche. Con reazioni anche più pacate di quelle che mi aspettavo, un paio di maschi perplessi/incuriositi e pure pochi like, visto l’argomento ero pronta ad affrontare orde di trolloni gasati. E invece niente.

Però poi, la mattina, in mail, trovo ciò.

Ciao,
prima di tutto mi preme dire che ti sto scrivendo con uno pseudonimo, ma in realtà ci conosciamo. Bene, non benissimo, ma ci conosciamo abbastanza. Ti prego di non fare altre domande o ricerche circa la mia identità perchè voglio mantenere l’anonimato per via delle informazioni e delle richieste che ti sto per fare. Ripeto che devi stare tranquilla perchè stai parlando con una persona conosciuta e quindi non ti devi allarmare. Volevo chiederti alcune cose a cui puoi tranquillamente rispondere in maniera affermativa o negativa oppure se ti va, parlarne un pò. :)
Volevo chiederti se ti interessa o se in qualche modo ti sei affacciata al mondo del fetish. Quindi se ti incuriosisce qualche aspetto, pratica o altro o se è un mondo che non ti interessa affatto.
Per ora ti chiedo solo questo e ti prego di rispondere comunque. Che la risposta sia negativa o positiva.
Ti ringrazio anticipatamente.
Un abbraccio

Deduco, confrontando la mail di Massi e quella dell’anonimo Francescorossi45, che “ne parliamo un po’ ” non significhi esattamente parlare.
Caro amico, su di te avrei tonnellate, LOTTI di cose da dire, ma lotti interi, magazzini, stoccaggi, a partire dal fatto che non è che mi rassicuri tanto se dici che ti conosco e poi usi uno pseudonimo (eddai, passavi meglio a dichiararti. A meno che tu non sia lo stalker. Se sei lo stalker, per favore, puoi smettere di piacermi ogni singola foto di instagram?). Soprattutto se hai la mia mail. Che è un po’ ovunque, ma nessuno fa lo sforzo di cercarla, ed è complicata da ricordare a memoria.

Però the night is dark and full of terrors, e domani ho da andare a vergognarmi dai carabinieri che non trovo il tesserino sanitario che mi serve per recuperare lo stipendio che mi è stato pagato in voucher dell’inps che al mercato mio padre comprò. Quindi basta.

Annunci

8 pensieri riguardo “Lotti d’amore: di cunnilingus, pulizie domestiche e frustini

  1. Meraviglioso.
    Qualche anno fa io e il mio ragazzo decidemmo di partire alla volta degli States per tre mesi (che poi sono diventati sei).
    Avendo pochi euro in tasca e molta voglia di rimanere là il più possibile, pubblicammo su craigslist (beata ingenuità) e un paio di altri siti un annuncio in cui proponevamo uno scambio: vitto e alloggio in cambio di babysitteraggio, giardinaggio, lezioni di lingua e servizietti vari. Ecco.
    Diciamo che intorno a quei servizietti il popolo dell’internet ammerrigano ha creato mondi e avanzato proposte che nulla hanno da invidiare a quella del Genio qui sopra.
    Ce la siamo cercata, lo so. Ed è stato molto divertente.

  2. Sarebbe bello se Borraglio intervistasse Massi, no?
    Cioé, uno che si offre di sua sponte per FARE, senza volere nulla in cambio. SCOOP.

Dimmi tutto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...