GOT MILK?

got_milk

Questo è un resoconto della mia mirabolante domenica sera. Come forse voi piccoli amici ricorderete, l’altro giorno ho fatto un colloquio da receptionist che si è trasformato in assunzione (moderata, prima c’è la prova generale per le vacanze dei simpatici olandesi pasquali) al ristorante del campeggio de casa mia, per fare i dessert e i cappuccini. Ieri sono stata in ricognizione al campeggio, il ristorante è ENORME  e io ho avuto una sensazione chiaramente identificabile come paura. Terrore cosmico. Panico. Panico pa panico pa panico pa-u-ra. Quello.
Anche perché, perlappunto domenica scorsa, Miranda mi ha gentilmente offerto ospitalità al suo ristorante (SPAM SPUDORATO: il Trovatore a San Gimignano, andateci tutti, se magna bene!) per fare un paio di tentativi con bricco e vapore.  Insomma, a chiusura, tra gli sfottò dei cuochi e dei camerieri veri, mi sono messa a tentare di fare il cappuccino.

20140410-143801.jpg
È difficile.
Difficilissimo.
A parte che l’erogatore del vapore fa paura, la schiuma perfetta è tutta una questione di polso, e fai su e giù, e poi sbatti delicatamente, e poi agita, e non si deve scaldare troppo, e non deve fare le bolle, e se fa rumore di risucchio puoi pure dire ciao al latte, e l’inclinazione del gomito deve esser moderata, e l’altezza del braccio deve essere corretta, e tocca il bricco (magari senza scottarti) e regola il vapore (magari senza ustionarti), e già che ci sei affettami una fettina di culo tagliata fina fina e senza grasso, e mi raccomando non dimenticarti di disporre prima il piattino col cucchiaino dalla parte del cliente, no dalla tua (grazie PadreDiMiranda, che mica ci avevo pensato), e checcazzo, tutto sto puzzo per un po’ di schiumina.

20140410-144138.jpg
manina di Miranda, che volle fare la sborona dimostrandomi come si fa e miseramente fallì.

Insomma.
Un litro e mezzo di latte caldo dopo, ero in preda a una gigantesca crisi isterica. Che poi a me il cappuccino manco piace, mi va venire il mal di stomaco, la gastrite, gli smottamenti interni. Oh, italiani, italiani, santi poeti navigatori e caffeinomani, il caffè è così buono al naturale, bello stretto e bello nero, magari fresco di moka, ma perché dovete complicarvi la vita con il cappuccino? E voi, o rubicondi turisti del nord Europa, non vi siete mai chiesti perché a casa vostra non ci arriva? Perché è inutile! Non è che schiuma bianchiccia vagamente lattosa, vi gonfia, soprattutto se come fate voi lo mangiate dopo la pizza. O insieme alla pizza. Ma che c’avete nello stomaco? Come fate a essere ancora vivi? L’apparato digerente di platino-iridio?
Comunque, tra una madonna e un santo, incoraggiata (ah-ha) da Miranda e da un residuo di amor proprio (PERDIO, ho imparato a girarmi le sigarette, imparerò anche a fare i cappuccini) ho continuato a tentare. A tentare. A tentare.

20140410-144641.jpg
a tentare.

Più si accumulava latte bollente sul bancone, più mi sentivo in colpa per le mucche, più pensavo di darmi al veganesimo e giustificare così la mia repulsione nei confronti del’ars cappuccinandi, più la frustrazione aumentava. E ovviamente, la schiuma alla mia bocca era in quantità inversamente proporzionale a quella stramaledetta schiumetta nel bricco. E però. Che fai, non impari? Devi imparare, che sossoldi, e i cappuccini non fanno refusi, quindi non è che ti possono venire a dire dai vieni a fare uno stage di sei mesi poi forse ti assumiamo. O impari o non impari. E quindi tocca imparare.

20140410-144725.jpg

Ora, ditemi voi se berreste mai una roba del genere al bar. Io no. Anche se mi fa schifo il cappuccino, anche se il cappuccino è supergeil. Povera me: prevedo fiumi di figure meschine a venire! Stasera ritento. Intanto, in questi giorni, ogni volta che andavo al bar, sbirciavo avidamente l’arte dei baristi veri. E gira il polso, e fai su e giù, e ruota delicatamente, e sbatti sul bancone, e versa in orizzontale, e dai dei lievi colpetti di polso (non di braccio, di polso!), e non troppo caldo, e non troppo freddo, e tante care cose.

sì, c’ho la fissa di 2 broke girls. ma esso dice cose vere

Se soccombo, sappiate che ho voluto a tutti molto bene.

Annunci

5 pensieri riguardo “GOT MILK?

Dimmi tutto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...